Come facciamo cosa

Alcuni tra gli aderenti all’associazione portano nel progetto le loro attività. Impariamo a Imparare non è – per ora almeno – una azienda che fattura e la eventuale parte “commerciale” viene attuata dai singoli, o attraverso altre società che collaborano. Insieme però, condividiamo il valore culturale di progetti che, in varia misura, contribuiscono alla definizione di percorsi di apprendimento in cui i bambini e non solo si muovono da protagonisti, acquistano coscienza dei mezzi, condividono espressione ed esperienza, sperimentano, oltre l’ambito puramente scolastico, momenti autentici di cittadinanza attiva.

Non è importante avere come gruppo il “copyright” su certe cose che si fanno (gli autori comunque le firmano e se ne prendono la responsibilità), né stabilire che alcune iniziative siano nate completamente all’interno della nostra associazione, piuttosto che promosse da altri, enti, professionisti. altre associazioni, con cui si sono trovate forme di collaborazione. Importante è individuare e applicare, su una serie sempre più ampia di progetti ed eventi, modi e forme di metacognizione, per cui questi diventano cultura e sono conosciuti e divulgati sia all’interno dell’associazione, sia anche verso tutto il pubblico potenzialmente interessato. In modo da lasciare, se possibile, un segno riconoscibile e significativo.

I documenti che pubblichiamo qui non sono un catalogo completo, ma un assemblaggio di percorsi vissuti, pensati, a volte soloimmaginati, il cui valore non è in è legato alle singole voci, ma si forma nel confronto e nelle relazioni reciproche. Volantini, testimonianze, testi, immagini, video, link a pagine web e a blog…

Come nell’esperienze di ogni cittadino consapevole della societù dell’informazione e della conoscenza, come in una qualsiasi navigazione in rete, tante cose si accostano e trovano un senso non nelle intenzioni di chi le ha pubblicate, ma nella cultura e nella coscienza di chi vi accede.

E’ un processo che non può essere affrontato solo individualmente, ma chiama socialità, collaborazione, condivisione, e possibilmente sbocchi di comunicazione, di ascolto, di azione in una certa misura sulla realtà.

E’ una scomessa per chi aderisce a Impariamo a Imparare e un’opportunità, ci auguriamo, per chi frequenta queste pagine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...