Verso un Iperlogo 2019?

Stiamo cominciando ad immaginare, insieme con Giovanni Toffoli e con Luca Cenci, una nuova ed assai più potente versione di Iperlogo, comparandolo con i concorrenti più quotati del momento, in particolare con Scratch.

Da Scratch pensiamo di prendere molti spunti e molte idee potenti, ma vogliamo mantenere il nostro stile che ci permette, per esempio attraverso QQ.storie, di vedere la programmazione come un caso particolare di narrazione, che se volessimo usare la parola inglese chiameremmo storytelling.

Il nostro Iplozero 2009 è centrato sul foglio, che è una specie di tacquino di appunti su cui i bambini scrivono e modificano le procedure. Il foglio equivale a tutti gli effetti ad un editore di testi in formato txt. Nella nuova versione potrebbe evolvere verso un formato rtf (dunque compatibile con word) e consentire l’ inserimento di immagini, commenti e quantaltro.

In questo modo la programmazione si avvicinerebbe sempre di più ad una sorta di narrazione che i bambini dovrebbero fare al computer per indicargli le azioni da compiere.

Questo approccio è molto diverso e tuttavia per molti versi complementare a quello adottato da Scratch. La metafora a cui Scratch si ispira è piuttosto quella di un gioco di incastro di mattoncini simile in qualche modo al Lego.

Una seconda caratteristica importantedi Iperlogo 2015 dovrebbe essere la capacità di interfacciarsi con alcuni tipi di robot oggi disponibili sul mercato, in particolare in Italia. Per esempio con i Bee-bots, con i Pro-bots e con i Nao robot, che sono tutti importati dalla Media Direct Srl di Pierluigi Lanzarini con cui stiamo stringendo degli accordi.

Un’ ultima caratteristica che ritengo innovativa consiste nella possibilità di fare una traduzione istantanea delle primitive da una lingua all’ altra. Questo consentirebbe di facilitare la condivisione dei programmi con bambini e scuole di altri paesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...